Tatuaggi e abbronzatura

I tatuaggi rimangono tutto l’inverno coperti dai vestiti ma, arrivata l’estate, godono finalmente del loro momento di gloria. La spiaggia diventa una sorta di museo a cielo aperto dove ammirare le opere d’arte create dai tatuatori. Peccato però che il sole sia un acerrimo nemico dei tattoo!

Esistente da più di cinque millenni, realizzato con finalità estetiche o come segno di appartenenza e ribellione, il tatuaggio viene visto oggi come evoluzione della Body Art in cui il corpo funge da tela bianca e l’inchiostro da medium, diventando così un potente mezzo di espressione universale.

Perché proteggere i tattoo dal sole?

Dal momento in cui si espone il bellissimo tatuaggio al mondo, la protezione solare dovrebbe essere la priorità. Se il tatuaggio, anche di piccole dimensioni, è appena stato realizzato deve essere considerato come una ferita aperta (perché di fatto lo è) e bisogna attendere tutto il processo di guarigione prima di esporlo al sole, circa 3-4 settimane, il tempo che impiega la pelle a rigenerarsi. Durante questo periodo il nuovo tatuaggio non deve entrare in contatto con acqua di mare né con acqua della piscina in quanto si potrebbero contrarre infezioni e il cloro può scolorire il tatuaggio.

Bisogna avere molta cura di un tatuaggio appena fatto ma non bisogna dimenticare di adottare le giuste precauzioni. L’esposizione ripetuta al sole, senza protezione, può rovinare nuovi tatuaggi e far invecchiare rapidamente quelli esistenti. Imparare a proteggere i tatuaggi dal sole è fondamentale. Comprendere i diversi effetti che troppo sole può avere sui tatuaggi, così come sulla pelle, consentirà di adottare le misure appropriate per proteggerli entrambi e ridurre al minimo eventuali danni.

Il sole può fare molto male, non solo al disegno e all’inchiostro, ma anche alla pelle in generale, provocando invecchiamento precoce, rughe e altri problemi che possono anche essere difficili da superare. Per questo motivo, ricordarsi di proteggersi sempre con una adeguata protezione solare è indispensabile, sia sul disegno che su tutto il corpo.

That’so: una protezione specifica per i tuoi tattoo al sole!

Prendersi cura in estate dei tatuaggi e fare in modo che continuino a splendere anno dopo anno con la protezione solare spray con fattore SPF incrementale 20/30/50+ di That’so è la scelta giusta.

All-in-One Tattoo Guardian è una protezione solare specifica per tatuaggi formulata per evitare l’opacizzazione e lo scolorimento del disegno grazie ad una combinazione di filtri UVA/UVB e oli naturali che lasciano la pelle morbida e idratata, prevedendone secchezza e disidratazione.

Con la tecnologia di protezione SPF incrementale, puoi decidere durante il corso della giornata di quanta protezione ha bisogno il tuo tatuaggio (considerando l’ora dell’esposizione e la sua durata) oppure garantire diversi livelli di protezione alle varie aree del corpo, tatuate e non, da un SPF 20 a un fattore molto elevato 50+.

La protezione solare con tecnologia SPF incrementale

La tecnologia SPF incrementale è un brevetto italiano che garantisce un aumento graduale del fattore di protezione solare effettuando più applicazioni dello stesso prodotto a distanza di pochi minuti l’una dall’altra. Studi clinici hanno dimostrato che con una prima applicazione del prodotto si ottiene un SPF 20. Applicandolo una seconda volta, dopo 10 minuti sulla stessa area e nelle stesse condizioni, la protezione aumenta a 30 SPF. La terza applicazione, dopo 10 minuti sulla stessa area e nelle stesse condizioni, garantisce una copertura pari a 50+ SPF rispetto la prima applicazione. Una vera rivoluzione!

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE….